Colle Val d’Elsa, la “città del cristallo”

Posted By Mariflo / 13 ottobre 2015 / / Comments are disabled

cristallo colle val d'elsa

Colle Val D’Elsa, situata a pochi km da San Gimignano, è famosa in tutto il mondo per la sua produzione di cristallo, che detiene ben il 15% su scala internazionale.

Un bel primato per questa cittadina toscana di 21.264 abitanti che, è riuscita nel corso degli anni, a superare numerose crisi di mercato come quella dei primi anni del 2000, causata dall’attentato alle Torri Gemelle.

Oggi Colle Val d’Elsa vanta collaborazioni con firme famose come Roger Tallon, Blanca, Kita, Enzo Mari grazie ad un rilancio della produzione interna che, con nuove figure dirigenziali, è riuscita a vendere negli ultimi anni oltre 20 milioni di pezzi, di cui il 60% all’estero in particolare in Medio ed Estremo Oriente, Spagna, Grecia e Regno Unito.

Importante nel 2008 l’invenzione di un nuovo materiale – il Luxion – privo di piombo e molto resistente usato per la collezione Home&Table. E recentemente la linea Riflessi ha fatto il suo ingresso alla Mostra di Venezia. E poi ancora il bicchiere Mapan di Sergio Asti è stato esposto al MoMa di NewYork, mentre numerosi altri oggetti in cristallo sono apparsi in film famosi come Blade Runner.

Le aziende produttrici di Colle Val D’Elsa, alcune delle quali sono visitabili e aperte al pubblico, si sono unite sotto la denominazione del Consorzio del Cristallo per tutelare l’originalità non solo del materiale usato, ma soprattutto delle creazioni realizzate.

Nel 2001 è stato inaugurato il Museo del Cristallo, un edificio moderno in cui si ripercorre la storia del cristallo nella cittadina di Colle Val D’Elsa. Un percorso storico di grande effetto che porta il visitatore alle soglie del nuovo millennio, dalle origini fino ai nostri giorni.

Comments

Comments are not allowed